Scopri il tour

L’OLANDA

Home 9 Evento 9 L’OLANDA
Posti disponibili
L’OLANDA

E LA VALLE

DEL RENO

Dal 25 al 31 agosto


1.490€


  • park Penny Market strada Battaglia – Mezzavia di Due Carrare, ore: 6:00
  • park Lidl v. Vittorio Veneto ang. v. C. Colombo – Monselice, ore: 6:20
  • p.zza f.lli Cervi davanti hotel Cristallo – Rovigo, ore: 6:50
  • park Il Faro area distributore carburanti – Giacciano con Baruchella, ore: 7:15
  • park Ikea sotto insegna Ikea lato Pittarosso – Padova, ore: 5:30
  • park IperTosano area Comet – Legnago, ore: 7:30


1° giorno – domenica 25 agosto 2024: FÜSSEN E KARLSRUHE

Ritrovo dei signori partecipanti al punto di partenza rilasciato all’iscrizione e incontro con l’accompagnatore CAM per muoverci in direzione Germania per raggiungere l’Alta Baviera e fermarci a Füssen, un piccolo paese dominato dall’Hohes schloss, un palazzo tardogotico che e punteggiato da deliziose casette ed edifici storici, incastonato tra alte montagne, colline e laghi. Il centro è un dedalo di viuzze, con negozietti, ristorantini e gli immancabili beer garden, le tradizionali birrerie all’aperto. Ci fermiamo per il pranzo libero prima di riaccomodarci in bus e portarci verso Karlsruhe. Qui, alla porta d’ingresso alla Foresta Nera, ci fermiamo per la cena e il pernottamento nel nostro hotel.

 

2° giorno – lunedì 26 agosto 2024: BINGEN AM RHEIN, BOPPARD, COBLENZA E COLONIA

Dopo la prima colazione in hotel, raggiungiamo l’insediamento celtico di Bingen am Rhein, attraente cittadina traboccante di fiori, patria di santa Hildegard, profetessa, guaritrice, erborista, naturalista, cosmologa, gemmologa, filosofa, artista, poetessa, drammaturga, musicista, linguista, consigliera politica e figura di riferimento della lunga storia dell’emancipazione femminile. Dominata dal suo castello, è piacevole scoprire Bingen passeggiando sulle strade la cui disposizione conserva ancora tracce della colonizzazione romana, prima di spostarci a Boppard, una delle località più suggestive del Reno Romantico, per il pranzo in ristorante, e a Coblenza, nel celeberrimo Deutsches Eck, l’angolo dove confluiscono i tortuosi corsi del Reno e della Mosella. La città vecchia è pittoresca e affascinante: passeggiando con la nostra guida lungo le stradine intorno alla chiesa di Nostra Signora, scopriamo le antiche case a graticcio tra la Florinskirche, la Liebfrauenkirche e la basilica di Sankt Kastor, l’edificio di culto più antico della città. In Willi-Hörter-Platz si trova la Schängelbrunnen, una fontana circondata dagli edifici rinascimentali e barocchi del complesso dei Gesuiti. La fontana, ormai simbolo di Coblenza, raffigura un ragazzo burlone che sputa a intervalli più o meno regolari su noi poveri passanti inconsapevoli! Dall’altra parte del fiume, in alto sulla collina, ammiriamo nel panorama la fortezza di Ehrenbreitstein prima di muoverci verso Colonia, dove ci fermiamo per la cena e il pernottamento.

 

3° giorno – martedì 27 agosto 2024: COLONIA, AQUISGRANA E AMSTERDAM

Dopo la prima colazione in hotel, ci spostiamo a Colonia, splendida città del Reno, dove convivono elementi tradizionali e moderni che la rendono un effervescente centro culturale. Il duomo di Colonia è il monumento più visitato della Germania, anche perché famosa meta di pellegrinaggio, custodendo le reliquie dei Re Magi. Oltre all’antico reliquiario dorato, ammiriamo con la nostra guida le meravigliose le vetrate colorate del XVI secolo prima di spostarci sul ponte Hohenzollern, travolto dalla moda dei lucchetti degli innamorati. Rheinauhafen, l’antico quartiere del porto, oggi riqualificato, riconoscibile per gli edifici moderni che hanno le sembianze delle gru che si usavano in passato. Da Colonia ci muoviamo ad Aquisgrana, per fermarci per il pranzo in ristorante e per scoprire la città scelta da Carlo Magno come capitale del Sacro Romano Impero. Tutto qui sembra rimandare a un passato fatto di imperatori, re, incoronazioni solenni, residenze e palazzi. E se in ogni dettaglio la città ci riporta a cavallo tra l’VIII e il IX secolo, non possiamo trascurare il suo spirito moderno e cosmopolita. La visita ad Aquisgrana ruota senza dubbio interno al Marienkaiserdom, la cattedrale nota per la sfarzosità delle decorazioni al suo interno e scrigno di tesori antichi unici come il trono di marmo di Carlo Magno, il reliquiario contenente le sue spoglie e il lampadario in rame voluto da Federico Barbarossa. L’ultimo transfer ci porta infine a valicare il confine neerlandese-tedesco, per giungere così ad Amsterdam.

 

4° giorno – mercoledì 28 agosto 2024: AMSTERDAM

‘Dio creò la terra, ma gli olandesi crearono i Paesi Bassi’, non si tratta solamente di un antico proverbio ma della realtà poiché gran parte del territorio di questo paese è strappato al mare grazie alle opere dell’uomo, come la diga Afsluitdijkè, che visitiamo con una guida per comprendere la genesi e la realizzazione di un’opera ciclopica lunga 32 km e larga 90 m che ha impegnato le forze di 6.000 uomini. Dopo la sosta al villaggio e al porto peschereccio di Volendam per il pranzo in ristorante, scopriamo la capitale neerlandese. Visitare Amsterdam è seguire il corso dei canali attraversando i suoi quartieri più belli, un ponte dopo l’altro. È sbirciare nelle case un po’ storte e senza tende alle finestre, per provare a conoscere meglio i suoi abitanti. È la delicatezza di un bulbo di tulipano su una bancarella e l’aria festosa di un paio di zoccoli. È immergersi nell’atmosfera vivace, brulicante delle strade dove i ciclisti hanno sempre la precedenza, dove i riflessi delle house-boats ormeggiate ricamano le acque degli innumerevoli canali. D’obbligo un passaggio per piazza Dam, palcoscenico degli artisti di strada e importante salotto urbano dove si affacciano negozi di souvenirs e ristoranti che accompagnano pranzi e cene con fiumi di birra. Tra gli edifici più riconoscibili, la Nieuwe kerk e il Koninklijk paleis, vale a dire la chiesa Nuova e il palazzo Reale, oltre all’obelisco dedicato ai caduti della Seconda guerra mondiale. Imperdibile è il Bloemenmarkt, il più grande mercato di fiori galleggiante d’Europa. Un aspetto interessante di Amsterdam è che, nonostante si trovi attualmente al di sotto del livello del mar del Nord, mantenga una posizione elevata rispetto all’acqua grazie al suo caratteristico sistema di pali di legno che la supportano. Purtroppo, le fondamenta degli edifici sono danneggiate dal suolo paludoso sottostante, che nel corso degli anni ha portato a diversi cedimenti di scale e all’inclinazione caratteristica degli edifici. Una tipica casa del centro poggia su circa 10 pali, mentre sono oltre 13.500 i pali in legno che supportano il palazzo Reale! Appuntamento immancabile è con il waffle al cioccolato che profuma dai tanti golosissimi furgoncini di street food. Caratteristico e pittoresco quartiere della città è il discusso De Wallen, un intricato dedalo di stradine, non particolarmente illuminate, in cui la trasgressione viene non solo tollerata ma esaltata. Pesanti tende in velluto scuro e calde luci rosse fanno da sfondo a ragazze in abiti succinti che ammiccano in vetrina. E biancastre nuvolette di fumo aleggiano nei coffee shop… ad Amsterdam il sesso a pagamento e le droghe leggere sono regolamentati. In tempo utile, rientro in hotel per cena e pernottamento.

 

 

5° giorno – giovedì 29 agosto 2024: AMSTERDAM E NORIMBERGA

Dopo la prima colazione, ci concediamo un po’ di tempo libero per una passeggiata, magari lungo le vie del Jordaan, il quartiere dove si respira un’affascinante atmosfera bohémienne ispirata dalle case che si specchiano nei canali, dalle botteghe di antiquariato, dalle gallerie d’arte e da un continuo via vai di studenti e artisti: un quartiere alla moda, vagamente hippie, in cui visse anche Rembrandt e dove si trova la casa di Anne Frank, celata dietro un evocativo portone scuro. Partiamo quindi per Norimberga, fermandoci lungo il percorso per il pranzo e raggiungendola in serata, cuore economico e culturale della Franconia, dove guadagniamo il nostro hotel per la cena e il pernottamento.

 

6° giorno – venerdì 30 agosto 2024: NORIMBERGA E AUGUSTA

Norimberga ha un centro storico particolarmente caratteristico per la sua capacità di far convivere antico e moderno, in un’armonia unica e inconsueta. Lo visitiamo dopo la prima colazione per scoprire la città nota per la città del processo, dove un tribunale militare internazionale giudica i crimini dei gerarchi nazisti. Passeggiamo con la guida lungo i suoi caratteristici acciottolati, tra le meravigliose chiese gotiche e altri bellissimi edifici storici, tra cui spiccano la casa di Albrecht Dürer, massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale, Sankt Sebalduskirche, Sankt Lorenzkirch, la fontana della piazza del mercato e la Tiergartner tor, la porta che dà accesso al quartiere più pittoresco e atmosferico della città. Dopo il pranzo in ristorante, ci prendiamo del tempo libero per lo shopping e ci muoviamo verso la regione della Svevia per fermarci ad Augusta e guadagniare il nostro hotel, per la cena e il pernottamento.

 

7° giorno – sabato 31 agosto 2024: AUGUSTA E INNSBRUCK

Dopo la prima colazione, eccoci tra le vie di Augusta, capoluogo della Svevia, fin dall’antichità sede vescovile e luogo dove viene definito lo status religioso della Germania dopo la riforma protestante. I monumenti principali, che scopriamo con la guida, sono la basilica dei Santi Ulrico e Afra, alto esempio di architettura gotica, il palazzo Schaezler nella centralissima Maximilianstraße, e la sinagoga. La Fuggerei è invece il più antico complesso di case popolari del mondo, composto da 8 vicoli, 67 case, 140 appartamenti e una chiesa, circondati da mura interrotte da porte un tempo sorvegliate. Il quartiere viene costruito nel ‘500 per gli artigiani e i lavoratori impoveriti di Augusta. L’affitto per un appartamento nella Fuggerei ammonta all’epoca a 1 fiorino all’anno ed è rimasto uguale fino a oggi: attualmente è di 0,88€ annui, esattamente il valore che oggi avrebbe un fiorino. Dalla tedesca Augusta ci spostiamo in Austria, a Innsbruck, pittoresco copoluogo del Tirolo, dove ci fermiamo per il pranzo libero e per una passeggiata all’ombra del celebre Tettuccio d’Oro prima del rientro in bus ai nostri luoghi di destinazione.

 


 

DA NON DIMENTICARE. La carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto, lo smartphone per le foto e per contattare l’accompagnatore in caso di necessità, la power-bank per non rimanere senza carica.

 

COSA PORTARE. Muovendoci in bus non dobbiamo prestare troppa attenzione al numero di bagagli, a peso e misure. Devono trovarvi posto capi leggeri e confortevoli e calzature comode. Il beauty-case deve essere fornito dei prodotti base per i farmaci di emergenza e l’igiene personale (ottimi i campioncini salva-spazio). Da tenere in valigia sempre uno o due sacchettini per la biancheria usata.

 

COSA INDOSSARE. Abbigliamento leggero e informale, calzature all’insegna della comodità.

 

MANGIARE. I punti di ristoro possono dedicare la massima attenzione alle nostre necessità dietetiche, comprese quelle dei bambini o degli ospiti con allergie e|o intolleranze. È però fondamentale segnalare in agenzia, al momento dell’iscrizione, eventuali esigenze legate alla dieta alimentare per ricercare un’adeguata soluzione, che comunque non può essere garantita dal fornitore; consigliamo dunque di cautelarsi autonomamente e preventivamente per disporre di integrazioni alimentari. I pasti si intendono a menu fisso o, se previsto, a buffet per tutto il gruppo e non sono contemplati variazioni e|o menu à la carte. Tavoli e posti a sedere in ristorante non sono riservabili.

 

CAMERE. Non si garantisce l’occupazione di camere comunicanti, attigue, allo stesso piano o a livello stradale, con balcone o vista panoramica. La sistemazione in camera doppia non sottintende la sistemazione con letto matrimoniale, bensì una camera per due persone. Il letto matrimoniale, anche se segnalato come preferenza, non può mai essere garantito. La camera tripla prevede un letto aggiunto nella camera doppia: si tratta pertanto di una soluzione più adatta ai bambini, che può risultare scomoda agli adulti. In ogni caso il terzo letto non comporta alcuna riduzione di prezzo.


Bus, hotel, pensione completa con bevande ai pasti (½ acqua + ¼ vino) dalla cena del primo alla colazione dell’ultimo giorno, ingressi al duomo di Colonia e al duomo di Aquisgrana, guida, servizio radioguide con auricolari, assistenza accompagnatore CAM, documenti di viaggio.


Assicurazione annullamento, pranzi del primo e dell’ultimo giorno, ingressi, facchinaggio, mance e quanto non indicato alla voce ‘la quota comprende’.


Camera singola 320€; eventuale assicurazione annullamento per malattie e infortuni improvvisi 120€ per persona in camera doppia e 145€ in singola (da versare congiuntamente all’acconto).


L’iscrizione comporta il versamento contestuale di un acconto non rimborsabile di 450€ e la presentazione della carta d’identità. Il saldo è richiesto entro 30 gg. dalla partenza.


La quota di partecipazione può essere corrisposta entro la data indicata attraverso il sito camviaggi.com, con carta di credito a distanza (CNP), con bonifico bancario Iban: IT43Y0890462562032015008364 intestato a ‘CAM s.r.l.’, con versamento in c|c postale 001014519068 intestato a ‘CAM s.r.l.’. In alternativa, con carta di credito, bancomat, a|b o contante c|o le agenzie CAM.


La Direzione si riserva di apportare al programma eventuali modifiche per un più opportuno svolgimento del viaggio. L’iscrizione comporta la presa visione e l’accettazione di programma, regolamento e norme vigenti. Organizzazione tecnica: C.A.M. VIAGGI di CAM s.r.l. Licenza 921 del 17.3.08 rilasciata dalla Provincia di Padova. Travel designer Alessia Barnes (alessia.barnes@camviaggi.com).


Web camviaggi.com E-mail gruppi@camviaggi.com Sms|WhatsApp|Telegram 3480536012 Telefono 0429770993


In definizione.

 


Medico-bagaglio, fondo di garanzia A|217.5482|1|2022|R.

Prenota

L’OLANDA

Vuoi altri viaggi?

Ti consigliamo :

SERVIZI TURISTICI

Noleggia Bus con conducente

Cam Viaggi offre un noleggio bus moderno e confortevole, perfetto per soddisfare le esigenze di gruppi di tutte le dimensioni. Con un servizio affidabile e veicoli ben attrezzati, puoi concentrarti sul viaggio senza preoccuparti della logistica.

SERVIZI PER L’ISTRUZIONE

ORGANIZZA LA GITA SCOLASTICA

Per gli istituti scolastici provvediamo alla realizzazione di programmi di viaggi d’istruzione fornendo un pacchetto completo che include noleggio bus con conducente, biglietteria aerea, ferroviaria o marittima, hotel, ristoranti, ingressi.